PERCHE' LUDOSOFIA...

Giocare è il modo di vivere del bambino: attraverso il gioco, infatti, esplora sé stesso, si mette alla prova e impara a saper fare, evocare, immaginare…

Eppure, in età adulta, il gioco viene abbandonato come qualcosa di disdicevole e poco razionale: negli altri mammiferi, invece, tale atteggiamento permane per tutto l’arco dell’esistenza e, in molti casi – come nei primati, nei gatti e nei cani –, giocare è segnale di buona salute e vitalità. 

 

Dalla filosofia e, in particolare, dalla pratica filosofica arriva l’invito a rinforzare le nostre facoltà mentali proprio “mettendosi in gioco”, indagando la vita con curiosità e ritrovando l’incantamento della scoperta.

In ogni uomo si nasconde un filosofo e un bambino
 

In modo libero e spontaneo e senza avere una specifica competenza filosofica, attraverso l'esperienza ludica individuale e di gruppo è possibile <<

 

 

A.L.I. si propone di

 

riCERCARE

il sommerso

nella cultura, nell'arte, nella riflessione, nella scienza

 

 

 

Laboratori ludosofici nelle scuole

Invitiamo i docenti interessati a contattare l'Associazione per programmare al meglio le attività formative 

I corsi sono riconosciuti dal MIUR e fruibili tramite la Carta del docente

invito-Maratona Valnerina6-7 aprile (1).
MARATONA LUDOSOFICA

​Abbazia dei Santi Felice e Mauro 

(località Castel San Felice, Sant'Anatolia di Narco (PG)

       dalle h. 14.30 di sabato 6 aprile        alle 16.30 di domenica 7 aprile

 

per info: aliassociazione2015@libero.it

per prenotazioni: info@abbazia.net

RECENSIONI LUDOSOFICHE 

Mi racconti una storia?​

Perchè narrare fiabe ai bambini

Arcangela Miceli, Presidente di ALI, recensisce il libro di Giancarlo Chirico, recentemente pubblicato da Meltemi, sulla fiaba in chiave filosofica e sull'antica arte di narrare come luogo del prendersi cura e mettersi in relazione con l'altro.

libro.jpg

​© 2023 by Susan Green Coaching.

Proudly created with Wix.com